Cosa, Come, Dove, Quando nel Verde della Toscana


Il Vino Nobile di Montepulciano

Il Vino Nobile di Montepulciano (originariamente "dei nobili", poich destinato solo ai banchetti degli aristocratici) uno dei pi antichi e gloriosi vini italiani. Se ne parla gi in una lettera del 790 e nel 1549 Sante Lancerio, cantiniere di Papa Paolo III, lo defin "vino perfectissimo". Lo scrittore ed uomo di scienza Francesco Redi, autore del celebre poema "Bacco in Toscana" (1685) scrive "...Montepulciano d'ogni vino re". Il Nobile stato uno dei primi ad ottenere la denominazione di origine controllata e garantita (DOCG). Si produce esclusivamente in territorio del comune di Montepulciano, su terreni compresi tra i 250 e i 600 metri s. l. m.

I vitigni utilizzati sono il Prugnolo gentile, che un clone del Sangiovese selezionato a Montepulciano nel XVIII sec. (per il 60/80%), il Canaiolo nero (10/20%9) ed altri vitigni raccomandati come il Mammolo o il Grechetto, detto popolarmente pulce in culo per una caratteristica macchiolina in fondo all'acino (20%).

Il colore il rosso rubino vivo con sfumature granato, il sapore tannico e leggermente amarognolo, il profumo quello della viola mammola.

Il Vino Nobile trova la sua festa nei piatti di carni arrostite e con i formaggi.

Nel 1965 si costituito, per diffondere l'immagine di questo vino, il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano che riunisce la gran parte dei produttori di Vino Nobile.


EDARC Edizioni - Via di Terzano, 2 - 50012 Bagno a Ripoli FIRENZE
Tel. +39 055 630853 - Fax +39 055 633033
www.edarc.it  -  e-mail: edarc@edarc.it

Home